Glasser: depressione? No, depressare. E perché autocontrollo è l’ultimo apprendimento e non il primo.

Glasser afferma che le persone “non sono depresse”, “stanno depressando”. Rendere nuovamente verbo (azione) e non sostantivo ci può aiutare concretamente a capire che per essere in uno stato emozionale dobbiamo compiere azioni e scelte specifiche. È una spiegazione razionale lo so. Eppure se uno razionalizza risulta molto efficace. Il problema è come metterlo in pratica? Ricordiamoci intanto che nessuno nasce...

Read More

Un’altra conferma della responsabilità della propria comunicazione.

La comunicazione, come insegna Watzlawick, ha (più o meno) sempre una componente per così dire “manipolativa” (vedi pragmatica della comunicazione umana, dove per pragmatica si intende l’effetto della comunicazione), sta a noi fare in modo che questa manipolazione sia utile o come si usa dire “win to win”, vinco io e vinci tu (o vinci tu e vinco io). In questo video possiamo vedere come viene ben descritto come...

Read More

Dare e Ricevere, approvazione, appagamento, interdipendenza, connessione, esseri sociali, e cosa c’è sbagliato negli insegnamenti del “tutto dipende da te”.

In un bel video che vidi tempo fa Alessandro Baricco disse quando i pensieri sono fragili servono molte parole per riuscire ad esprimere un concetto. Bene, questo articolo parla di un fiore fragile, di una intuizioni che cresceva sempre più dentro di me, germinata da un seme piantato nella mia mente dal disaccordo che provavo quando acquisivo insegnamenti provenienti da certe discipline formative, che predicavano l’importanza che io...

Read More