Stiamo ancora usando schemi di pensiero di una o due generazioni fa?

Posted by on aprile 27, 2015

Se termini come, falsificabilità, cibernetica, ecologia della mentelogica fuzzy, Kaizen, Lean Manifacturing (produzione snella)Split testing (AB Test), ci sono ignoti, è probabile che stiamo usando ancora modelli culturali di pensiero e ragionamento sorpassati da più di una generazione, quindi almeno 30 anni e più; e vuol dire inoltre che molto probabilmente stiamo usando modelli di pensiero come il determinismo (causa, effetto), vero o falso (terzo escluso), ed effettuiamo soprattutto scelte fiduciarie, cioè basate su presupposti del tipo “io penso che, io ritengo che, io credo che”, invece che su rilevanze.

Tutta la scienza più recente, la tecnologia che usiamo è basata su questi nuovi modelli culturali.

Se crediamo che la cosa non ci tocca da vicino:

  • quando avremo a che fare con una valutazione medico statistica,
  • quando leggeremo le avvertenze di un farmaco,
  • quando parleremo con i nostri figli, o le nuove generazioni,
  • quando dovremo scegliere e valutare uno psicologo per aiutare noi stessi o un nostro caro,
  • quando dovremo aprire una nuova azienda evitando di far parte dell’80% di quelli che chiudono entro il primo anno,

in tutti questi e molti altri casi ci conviene essere al passo con i tempi per fare valutazioni efficaci, piuttosto che prendere cantonate basate su schemi culturali di pensiero sorpassati. Perché le nuove generazione di imprenditori efficaci, di ingeneri, informatici, ricercatori, scienziati, filosofi, eccetera, usano già questi modelli.

Comprendo che questo articolo può sembrare a chi non conosce nessuno dei temi e termini sopra citati, molto criptico (misterioso, oscuro, incomprensibile), tuttavia vi chiedo un atto di fiducia e curiosità nei confronti dei seguenti autori, se volete essere al passo con i più recenti avanzati ed efficaci modelli di pensiero e valutazione:

Karl Popper (Principio di Falsificazione)
Gregory Bateson (libro Ecologia della Mente)
Paul Watzlawick (libro Pragmatica della comunicazione umana)
Maxwell Maltz (libro Psicocibernetica)
Edward Deming (Kaizen)
Womack e Jones (libro La macchina che ha cambiato il mondo)
Erik Ries (libro Lean Startup)

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi articolo precedente:
Come diventare puntuali.

Come ho scritto in con un aforisma: La puntualità prima di avere a che fare con la gestione e organizzazione del...

Chiudi