Come ottenere più tempo e serenità e maggiore alfabetizzazione emozionale (empatia).

Ho letto il libro “Cattiva Maestra Televisione” di Karl Popper penso 20 anni fa che mi insegnò i problemi generati dalla diffusione della violenza attraverso la TV. Sono più di 10 anni senza TV e mi è davvero difficile spiegare alle volte l’assuefazione alla violenza televisiva. Occupandomi di pubblicità (anche se da un po’ di anni sempre più di marketing) so cosa genera attenzione, e la violenza tiene le persone...

Read More

Parole riflessive.

Ognuno interpreta le parole degli altri in base a quello che riflette di se stesso (le proprie: credenze, opinioni, metafore, background culturale, ambiente in cui vive). Raramente qualcuno fa la fatica di interpretare le parole degli altri cercando di capire cosa stava riflettendo (a cosa si riferiva, cosa volesse dire). Mentre quasi sempre ci aspettiamo che le parole degli altri siano riflessive, cioè che comprendano preventivamente cosa...

Read More

Alza gli occhi

Il cartello qui sotto ha buone intenzioni, e difetta nell’arte della comunicazione. Vediamo perché. Siamo così INTRISI della cultura del dire cosa non fare, del cosa evitare, (stare lontano da) piuttosto che indicare cosa fare (andare verso a) che anche quando diamo i consigli è come se dicessimo se vuoi andare dal GELATAIO NON ANDARE DAL FORNAIO. Che cosa si nota di più visivamente del messaggio qui sopra? “NON AVERE PAURA!”...

Read More

Cosa fare se pensiamo di essere circondati da “stronzi” ;-)

Prima di diagnosticati una depressione o una bassa autostima, assicurati semplicemente di non essere circondato da stronzi. (W. Gibson) La frase di Gibson mi ricorda tanto questa: l’80% degli italiani pensano che gli altri automobilisti non sappiano guidare”. I conti non tornano. Se ognuno di noi ha pensato una volta nella vita che è circondato da stronzi o gli stronzi si muovono e vanno intorno a tutti o semplicemente è più...

Read More

Giudizio e comunicazione.

Comunica bene se vuoi essere bene giudicato e se vuoi bene giudicare. Con questo aforisma sintetizzo quanto credo relativamente al giudizio. Faccio notare sempre che il vecchio detto “non giudicare se non vuoi essere giudicato” è falso, perché la mente giudica sempre, non può non farlo, può non esprimerlo ma giudica comunque. Quindi trovo ipocrisia (dal greco YPO-KRISIS dove ipo=sotto crisia=spiegato) quindi sotto-spiegato dove...

Read More

Comunicazione assertiva, questa sconosciuta: “non giudicare”.

Comunicazione, errori di mancata assertività e omissione delle motivazioni/spiegazioni: “Non giudicare”, “non devi giudicare”, ecco un altro esempio di comunicazione per nulla Assertiva (questa sconosciuta). Corretto sarebbe affermare: “non condivido il tuo giudizio perché … (spiegazione), la penso diversamente perché … (spiegazione)”. Perché è corretto? Perché esprime il proprio punto di vista...

Read More