Ecco un altro modo di chiamare “immagine di se” tratto dal libro di W. Dyer, “Prendi la vita nelle tue mani”.Prendi la vita nelle tue mani - Wayne W Dyer

Le qualità sociali.

Chi si vede goffo, maldestro, incapace di esprimersi, impacciato, timido, introverso e via di questo passo, alimenta in sé aspettazioni da asociale che daranno immancabilmente origine a comportamenti asociali. In maniera non diversa, chi si colloca di propria iniziativa su un gradino basso della scala sociale, o su un gradino medio, o su un gradino alto, farà suo, assai probabilmente, anche lo stile di vita corrispondente, forse per tutta la vita.

Lo stesso discorso vale per chi è dell’idea radicata che sia sempre cosa difficilissima migliorare le proprie condizioni finanziarie, perché non di rado quest’atteggiamento negativo gli farà perdere di vista le occasioni che gli consentirebbero di migliorarle e si limiterà a starsene inerte, guardando con invidia quelli che invece vi riescono e chiamando sfortuna la passività che lo blocca.

Per approfondimenti sul tema”Immagine di Se” consiglio il libro Psicocibernetica di Maxwell Maltz.

cover

Leggi articolo precedente:
Pre-occuparsi

A volte partire dalle parole aiuta (altre volte no) pre-occuparsi come sappiamo bene vuol dire occuparsi prima del tempo, a...

Chiudi