Ogni tanto consiglio lo Judo emozionale. E’ più di una metafora, è reale, è cercare di fare in modo che le emozioni negative non ci colpiscano e non ci prendano impreparati, privi di difese.

Ovviamente quando consiglio lo Judo Emozionale, questo non vuol dire diventare subito cintura nera di Judo Emozionale. Si può venire comunque ribaltati le prime volte che si prova ad usare lo Judo emozionale, proprio come nello Judo reale. E’ questione di pratica, tecnica, allenamento. Le tecniche che possiamo usare sono di tipo comunicativo e percettivo. Sicuramente consiglio di fare pratica di PNL per questo.

A che serve lo Judo Emozionale?

Chi non controlla le proprie emozioni e controllato dalle emozioni, ovviamente intendo quelle negative:

  • sia quelle che generiamo per abitudine,
  • sia quelle altrui a causa dei neuroni specchio, delle reazioni

E chi non controlla le proprie emozioni come ci ricorda Warren Buffet non controlla il proprio denaro.

Leggi articolo precedente:
Persone di successo versus Persone sfigate? No, persone che fanno succedere versus persone che reagiscono.

Oggi leggendo una infografica che divideva le presone in: Persone di successo versus Persone sfigate Secondo me la distinzione dovrebbe...

Chiudi