La valuta non può essere usata come unità di misura del valore nel tempo, perché genera un errore (tendente a infinito) dato dall’aumento della massa valutaria (svalutazione reale che differisce da quella dichiarata).

L’unico modo per capire il reale valore nel tempo delle merci e servizi è togliere il valore espresso in valuta, quindi in pratica usare il metodo di comparazione detto anche “baratto”, cioè confrontarne il valore d’acquisto usando altre merci e servizi presenti in modo costante nel tempo.

Detta in altre parole quanti chili di pane o di farina mi servono per comprare un metro quadrato di terra nella stessa zona, o un grammo d’oro, o un litro di benzina e via dicendo.

Leggi articolo precedente:
Judo emozionale

Ogni tanto consiglio lo Judo emozionale. E' più di una metafora, è reale, è cercare di fare in modo che...

Chiudi